Cronaca

La polizia stradale impegnata nella campagna europea “Truck & bus”

Al via la campagna europea congiunta denominata “Truck & Bus”, programmata dall’08 al 14 febbraio da Roadpol –European Roads Policing Network, con l’obiettivo di ridurre il numero di vittime della strada e degli incidenti stradali in adesione al piano d’Azione Europeo 2021-2030

Al via la campagna europea congiunta denominata “Truck & Bus”, programmata dall’08 al 14 febbraio da Roadpol –European Roads Policing Network, una rete di cooperazione tra le Polizie stradali, nota sotto l’egida dell’Unione Europea, con l’obiettivo di ridurre il numero di vittime della strada e degli incidenti stradali in adesione al piano d’Azione Europeo 2021-2030 e, contribuire al cambiamento delle abitudini negative degli automobilisti, che poi determinano le azioni più pericolose per la sicurezza stradale.

"La sicurezza stradale è infatti uno dei maggiori problemi che i Paesi europei devono affrontare, sia per le dirette implicazioni sulla salute dei cittadini, sia anche per le ingenti spese che lo Stato deve affrontare per le cure mediche, chirurgiche e riabilitative derivanti. Obiettivo dimostrare che, con un ampio sostegno da parte della collettività, si può essere in grado di ridurre il numero delle vittime e feriti gravi sulle strade europee", si legge nella nota della polizia. Obiettivo ultimo è quello di elevare gli standard di sicurezza stradale, armonizzando le attività di prevenzione, informazione e controllo, anche attraverso campagne di comunicazione e operazioni congiunte i cui risultati vengono poi monitorati dal Gruppo operativo Roadpol. "Lo scopo della campagna “Truck & Bus” è di operare un’intensificazione dei controlli, effettuati dalle Polizie Stradali di tutta Europa, dei mezzi pesanti adibiti al trasporto di merci, degli autobus e dei veicoli destinati al trasporto di merci pericolose, sia d’immatricolazione nazionale sia straniera. Finalità è la verifica dello stato psicofisico dei conducenti, il rispetto dei limiti di velocità, il rispetto della normativa ADR sul trasporto delle merci pericolose e tutte le altre prescrizioni sull’autotrasporto previste dalla normativa nazionale e comunitaria", contina la nota. "Quest’azione combinata a livello europeo ha la finalità di sviluppare la coscienza e la consapevolezza da parte di tutti i conducenti e utenti della strada che nello stesso momento tutte le forze di Polizia Stradale dell’Unione Europea stanno operando con le medesime modalità, strumenti omogenei ed un obiettivo comune. In tale ambito, la Polizia Stradale di Catania, ha predisposto, in particolare sulle arterie autostradali e di grande comunicazione della provincia, durante l’intera settimana, l’effettuazione di mirati controlli ai mezzi pesanti adibiti al trasporto di merci e degli autobus", conclude la nota.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La polizia stradale impegnata nella campagna europea “Truck & bus”

CataniaToday è in caricamento