La provincia adotta il programma triennale per la trasparenza e integrità

Il provvedimento è stato adottato in attuazione della legge n. 190 del 6 novembre 2012 “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione”

Il commissario straordinario della provincia di Catania, Antonella Liotta, su proposta del segretario generale dell’Ente e responsabile per la prevenzione della corruzione e della trasparenza, Francesca Ganci, ha adottato il Programma triennale per la trasparenza e l’integrità 2014 – 2016. 

Il provvedimento è stato adottato in attuazione della legge n. 190 del 6 novembre 2012 “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione” che ha indicato gli strumenti per prevenire le condizioni che possono condurre ad azioni corruttive, nella fattispecie: trasparenza, pubblicità, accessibilità, comportamento etico, misurazione e valutazione della perfomance, formazione e rotazione del personale che opera nell’ambito di attività più esposte al rischio di corruzione. 

"Il rispetto pieno e diffuso degli obblighi di trasparenza è strumento di prevenzione e di lotta alla corruzione – ha affermato il commissario straordinario, Antonella Liotta - in quanto rende visibili i rischi di cattivo funzionamento, facilita la diffusione delle informazioni e delle conoscenze e consente la comparazione fra le diverse esperienze amministrative". 

Le principali novità  riguardano: l’obbligo di pubblicità delle situazioni patrimoniali e reddituali di politici, coniugi non separati e parenti entro il secondo grado; il diritto di accesso civico per alimentare il rapporto di fiducia tra cittadini e P.A. e promuovere il principio di legalità (e prevenzione della corruzione); la durata dell'obbligo di pubblicazione, 5 anni, che decorrono dal 1 gennaio dell'anno successivo a quello in cui decorre l'obbligo di pubblicazione e comunque fino a che gli atti abbiano prodotto i loro effetti (fatti salvi i casi in cui la legge dispone diversamente). 

"Il legislatore ha voluto riordinare la normativa, in materia di trasparenza, nell’ambito delle pubbliche amministrazioni – ha affermato la responsabile per la prevenzione della corruzione e della trasparenza, Francesca Ganci – a garanzia dell’intera collettività. Nuove responsabilità sono assegnate ai dirigenti e al personale che a vario titolo lavorano all’interno dell’Ente e attraverso incontri con gli “stakeholder” (portatori d’interesse) si è giunti a una redazione condivisa dei contenuti del Programma". 
Il Programma triennale per la trasparenza e l’integrità costituisce parte integrante del Piano triennale di prevenzione della corruzione, deve essere aggiornato annualmente, unitamente al Piano di prevenzione della corruzione. Accessibile a tutti sul sito istituzionale dell’Ente, nella sezione “Amministrazione trasparente”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento