Cronaca

La questura vieta i funerali del boss dei Cursoti Rosario Pitarà

Il divieto disposto dal questore rientra nelle norme anti-Covid per evitare assembramenti e mantenere il distanziamento sociale. Pitarà e' stato elemento di spicco del clan dei Cursoti ed era ai domiciliari

Funerali vietati dal questione per il boss Rosario Pitarà (detto Saretto "u furasteri'" 56 anni, morto lo scorso lunedì per una malattia incurabile nella sua abitazione mel quartiere San Leone, dove si trovava agli arresti domiciliari. Il divieto disposto dal questore rientra nelle norme anti-Covid per evitare assembramenti e mantenere il distanziamento sociale. Pitarà era organico ai Cursoti e in particolare del gruppo dei milanesi ed è divenuto membro apicale del clan, attivo specialmente nel commercio di droga. A maggio del 2018 Pitarà è stato arrestato dalla polizia per l'accusa di un assassinio avvenuto nell'agosto del 1987 nell'ambito di un sanguinoso scontro con i clan rivali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La questura vieta i funerali del boss dei Cursoti Rosario Pitarà

CataniaToday è in caricamento