Ladri in azione al PalaGalermo, Buceti: "Riqualificarlo subito"

Ancora ladri in azione all’interno del PalaGalermo di Trappeto Nord. L’ultimo episodio alcuni giorni fa con gli abitanti della zona che hanno richiesto l’intervento delle volanti delle forze dell’ordine

L’ennesima “visita” dei criminali in una struttura che, secondo il consigliere della municipalità Cibali-Trappeto Nord- San Giovanni Galermo Erio Buceti, continua ad essere una "cattedrale nel deserto". Per queste ragioni, Buceti ha chiesto all’amministrazione comunale che fine abbiamo fatto i progetti per il recupero di un "sito di vitale importanza per l’aggregazione e la socializzazione, non solo di Trappetto Nord, ma degli altri quartieri della nostra circoscrizione sempre in bilico tra riscatto e degrado come San Nullo e Nesima".

La struttura potrebbe essere affidata a tante società di pallavolo o di basket che avrebbero cura di creare un settore giovanile con i ragazzi del territorio tenendoli lontani dalle tentazioni della strada. "Oggi il PalaGalermo è un impianto affidato solo ai ladri ed ai vandali che continuano a depredare e a devastare indisturbati. Fino a quando si potrà andare avanti con questo andazzo? - si chiede il consigliere - Fino a quando l’amministrazione e il Sindaco Bianco staranno con le mani in mano lasciando, di fatto, l’impianto in mano alla microcriminalità?". "Domande che meritano risposte immediate - continua Buceti - perché lo chiede la cittadinanza. Famiglie che, attraverso il sottoscritto, propongono di affidare il sito ad associazioni e società sportive che operano nel territorio. Una possibilità dettata dall’emergenza che qui si vive quotidianamente. Interventi di vigilanza e recupero sociale del territorio che vanno decisi in modo accurato coinvolgendo anche le parrocchie. Procedendo, infatti, sul PalaGalermo per tentativi, proclami e belle parole non si riuscirà mai a trovare la strada giusta verso la risoluzione dei problemi legati al vandalismo ed ai continui furti".  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Dove sono i 30.000 euro che l’amministrazione ha dichiarato di stanziare per sistemare l’impianto elettrico e gli arredi della struttura? - continua Buceti -  Dov’è sono i lavori di riqualificazione che sarebbero dovuti cominciare nel 2015 e concludersi a gennaio dell’anno successivo? Promesse che sono rimaste tali e, nel frattempo, la realtà di tutti i giorni parla di un impianto con il parquet dato alle fiamme e con spogliatoi, centralina elettrica e impianto di riscaldamento danneggiati per un costo per di centinaia di migliaia di euro che gravano sulla collettività". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento