Cronaca Zona industriale

Ladri portati in cella di sicurezza e processati: al via "decreto svuota carceri"

Due uomini arrestati per tentato furto, non andranno in carcere perchè ci sono le condizioni per applicare il recente decreto "Svuota carceri". Dopo l'arresto, i due sono stati condotti nelle camere di sicurezza

Molto probabilmente due uomini arrestati per tentato furto, non andranno in carcere perchè ci sono le condizioni per applicare il recente decreto "Svuota carceri". P.E. di 37 anni e F.I. di 28, erano stati sorpresi in piena notte dai militari all'interno di un'azienda zootecnica della Zona industriale, mentre stavano rubando materiale metallico.

Dopo l'arresto, i due sono stati condotti nelle camere di sicurezza  della caserma che ospita il Nucleo radiomobile a San Giuseppe La Rena e non in carcere.

Lì hanno trascorso le notti di lunedì e di ieri, sorvegliati dai carabinieri. Questa mattina, verranno processati davanti al Giudice monocratico con rito direttissimo. E' possibile che i due, dopo la condanna, scontino la loro pena in regime di arresti domiciliari.

Per loro, quindi, non è stato azionato il sistema delle "porte girevoli" in base al quale sarebbero stati condotti direttamente in carcere, per poi essere scarcerati pochi giorni dopo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri portati in cella di sicurezza e processati: al via "decreto svuota carceri"

CataniaToday è in caricamento