Largo Barriera, viabilità e sicurezza: "Situazione insostenibile da tempo"

"File di auto si creano nell'ordinario e nelle ore di punta in tutte le arterie che confluiscono, intasando tutta la zona" tuona la consigliera Pina Rapicavoli

Problema di sicurezza e di viabilità al largo Barriera (o largo Catanzaro), crocevia di importanti arterie viarie. Tra queste: via del Bosco, via Due Obelischi, via Etnea e la via Francesco Lo Iacono. "La situazione è diventata da tempo insostenibile, per le file di auto che si creano nell’ordinario e nelle ore di punta in tutte le arterie che confluiscono in esso, intasando tutta la zona" spiega la consigliera della seconda circoscrizione Pina Rapicavoli.

largo-catanzaro-foto-2-2

"E’ stata presentata un’interrogazione che porta la mia firma il 9 ottobre 2015 - spiega Pina Rapicavoli - nella quale si elencavano l’insieme di disagi e dell'ingorgo che il largo Barriera crea, in particolar modo per i mezzi di soccorso e di sicurezza, ed anche per l’incolumitaà delle persone".

"Occorre analizzare bene la questione e trovare attraverso il confronto con tutti gli attori interessati, poichè la zona ricade in particolar modo sia sul comune di catania che in quello di sant’agata li battiati" spiega infine Rapicavoli che stila una serie di suggerimenti per risolvere il nodo viabilità:

"Modificare la grande isola pedonale centrale del largo Barriera in quanto la conformità di essa, allo stato attuale, crea dei restringimenti della carreggiata in particolar modo nel lato est ed ovest dove si intersecano diversi flussi veicolari, causando code interminabili; predisporre una segnaletica per l’indicazione obblicatoria per le varie direzioni (Catania, Canalicchio, via Passo Gravina ecc..); in prossimità della’area rifornimento dismessa, predisporre il divieto di sosta al fine di evitare il posteggio selvaggio a spina di pesce; evitare la presenza di venditori ambulanti non autorizzarti in tutto lo slargo; predisporre la presenza di vigili urbani che  regolamentino nelle ore di punta i flussi veicolari; accorciare l’aiuola spartitraffico di via f. Lo Iacono, la parte finale contigua allo slargo; eliminazione del muretto divisorio della via Due Obelischi, in modo da far confluire tutte le auto direzione gravina o via passo gravina"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il problema deve necessariamente essere affrontato, attraverso la condivisione di scelte anche con il comune di Sant’Agata Li Battiati in quanto il problema è anche a monte dello slargo. Non vorremmo che le amministrazioni facciano scelte di cambi di viabilità, o altro, senza un confronto con chi vive giornalmente il problema".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento