Lavavetri in fuga all'arrivo dei vigili urbani: sequestrate 35 spazzole

Sequestrate anche 1.000 confezioni di fazzolettini di carta, che gli stessi mettono in vendita sempre agli incroci: tutto materiale che era stato abbandonato sul posto. Le spazzole sono state distrutte, invece, i fazzolettini sono andati in beneficenza

Sabato scorso, numerose pattuglie della polizia commerciale dei vigili urbani hanno messo in atto una vasta operazione di contrasto ai lavavetri.
Ai fuggitivi, sono state sequestrate anche ben 1.000 confezioni di fazzolettini di carta, che gli stessi mettono in vendita sempre agli incroci, nonché 35 spazzole lavavetri: tutto materiale che era stato abbandonato sul posto. Le spazzole sono state distrutte, invece, i fazzolettini sono andati in beneficenza.

Il responsabile della polizia commerciale, Francesco Caccamo ha quantificato in oltre un centinaio il numero di lavavetri abusivi che attualmente sono presenti in città.

I luoghi più affollati sono gli incroci e le vie maggiormente frequentati come gli incroci fra il viale Raffaello Sanzio e la via Vincenzo Giuffrida, gli incroci sul corso dei Martiri, quello al viale Vittorio Veneto con il corso Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento