Viagrande, aggiudicati i lavori per la parrocchia di San Biagio

L’aggiudicazione diventerà efficace non appena sarà completata l'attività istruttoria e ricognitiva sul possesso dei requisiti della ditta

Compiuta l’aggiudicazione provvisoria dei lavori per la manutenzione straordinaria delle opere pastorali della parrocchia di San Biagio a Viagrande. Ne dà notizia il sindaco, Francesco Leonardi. “La gara - spiega Leonardi - è stata aggiudicata per 431mila euro con un ribasso del 18,652% a fronte di una base d’asta di 530mila euro. Ulteriori 258mila sono le somme a disposizione, per un finanziamento complessivo di 800mila euro che è il più alto ricevuto negli ultimi anni. L’affidamento dei lavori in oggetto è stato svolto con la procedura aperta del Mepa. L’aggiudicazione diventerà efficace non appena sarà completata l'attività istruttoria e ricognitiva sul possesso dei requisiti della ditta”.

Leonardi prosegue, sottolineando che ”i lavori riconsegneranno alla fruizione un immobile inutilizzato da molto tempo sito a pochi metri dalla chiesa e dall’omonima piazza San Biagio, nel quartiere di Viscalori”. “Previsti, fra gli altri, il rifacimento della copertura della terrazza, la realizzazione della nuova copertura a falde con materiale ligneo, delle pavimentazioni interne, degli intonaci interni ed esterni, degli infissi esterni ed interni, dell’impianto elettrico, dell’impianto idrico-antincendio e dell’impianto di condizionamento”. L’aggiudicazione della gara completa una procedura “fortissimamente voluta dalla mia amministrazione – conclude Leonardi - e che si è iniziata con il recupero di un finanziamento derivante da un bando pubblico emanato dal dipartimento Infrastrutture Mobilità e Trasporti che rischiava di perdersi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento