Lavoro, continua lo sciopero della Tmb in Sicilia

I dipendenti delle sedi siciliane dell'azienda napoletana, che si occupa per diversi committenti della manutenzione di impianti elettrici e radiomobili, hanno incrociato le braccia a partire da lunedì 5

In sciopero a oltranza i lavoratori dell'azienda Tmb Italia. I dipendenti delle sedi siciliane dell'azienda napoletana, che si occupa per diversi committenti della manutenzione di impianti elettrici e radiomobili, hanno incrociato le braccia a partire da lunedì 5 novembre per reclamare il pagamento dei loro stipendi. I lavoratori attendono il saldo della retribuzione del mese di agosto, il mese di settembre con ottobre prossimo alla scadenza, i buoni pasto di agosto e settembre e altri istituti previsti dal contratto.

La protesta, giunta già al quinto giorno,continua fino a quando non arriveranno risposte. La Fiom Cgil ha inviato una richiesta alla Telecom, la stazione appaltante,sollecitando un intervento della massima urgenza per la risoluzione dei problemi."La situazione è oggettivamente insostenibile, abbiamo invitato la stazione appaltante a intervenire subito - dichiarano i segretari della Fiom Cgil Palermo e Catania, Francesco Foti e Nunzio Cinquemani-. In assenza di un intervento rapido attiveremo quanto previsto dalla legge in materia di responsabilità solidale cioè il pagamento diretto da parte di Telecom ai lavoratori di quanto dovuto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Tra l'altro, i lavoratori ci riferiscono che ad aggravare la situazione economica c'è un credito vantato nei confronti di Telecom per un importo di un milione di euro, cosa non smentita dalla stessa Tmb", aggiunge la sigla. Il 20 settembre scorso, dopo mesi di proteste e 9 giorni di fila di scioperi, era stato siglato un accordo per evitare 21 esuberi e avviare un periodo di cassa integrazione a rotazione. "Con quell'accordo - conclude la Fiom - la Tmb si era impegnata a pagare con regolarità gli stipendi ailavoratori. E' stato pagato un acconto. E i lavoratori aspettano ancora il resto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento