Guardia di Finanza: a Giarre scoperti 5 lavoratori in nero

I finanzieri della Compagnia di Riposto hanno individuato cinque lavoratori "in nero", presso un noto bar del centro di Giarre. Tre italiani e due rumeni: nessuno di loro risultava registrato nelle scritture obbligatorie dell'azienda

I finanzieri della Compagnia di Riposto hanno individuato cinque lavoratori “in nero”, presso un frequentatissimo e noto bar del centro di Giarre. Tre italiani e due rumeni: nessuno di loro risultava registrato nelle scritture obbligatorie dell’azienda ispezionata od in altra documentazione obbligatoria ai fini assistenziali e previdenziali.

L’azienda ispezionata risponderà delle violazioni previste per l’omessa comunicazione di instaurazione del rapporto di lavoro e delle altre specifiche disposizioni in materia di documentazione obbligatoria. Oltre alle ingenti sanzioni già previste dalla normativa in vigore (l'impiego di lavoratori non risultanti dalle scritture o da altra documentazione obbligatoria è, altresì punito con la sanzione amministrativa da euro 1.500 a euro 12.000 per ciascun lavoratore, maggiorata di euro 150 per ciascuna giornata di lavoro effettivo) saranno effettuate le opportune segnalazioni per il recupero dei contributi previdenziali ed assistenziali non operate dall’impresa.

La strategia operativa adottata dai finanzieri risponde alle esigenze di contrasto dello "sfruttamento" dei lavoratori che frena la crescita dell’economia legale e favorisce la proliferazione di forme di criminalità diffuse che incidono sul livello generale di percezione della sicurezza da parte dei cittadini.

Il piano di interventi prevede l’impiego di numerose pattuglie nell’intera circoscrizione operativa. L’attività di ricerca del “sommerso da lavoro”è tuttora in corso e non si escludono ulteriori sviluppi nei prossimi giorni.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento