rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca

Scoperti quattro lavoratori in nero in una stazione di servizio

Una delle persone controllate percepiva il reddito di cittadinanza. Trovato anche un sistema di videosorveglianza abusivo

I carabinieri della stazione di Motta Sant’Anastasia, insieme ai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Catania, hanno proceduto al controllo di alcuni esercizi commerciali nel loro comune di competenza. Il titolare di un distributore di carburanti con annesso bar e laboratorio, un 57enne del posto, è stato denunciato per avere omesso di sottoporre a sorveglianza sanitaria i lavoratori dipendenti e per avere installato all’interno dei luoghi di lavoro un impianto di videosorveglianza senza accordo sindacale e senza l’autorizzazione rilasciata dagli ispettorati territoriali del lavoro. Inoltre, è stata denunciata anche una 51enne che lavorava in nero e fino allo scorso mese di aprile, percepiva il reddito di cittadinanza senza comunicare all'Inps la variazione del reddito. Le operazioni di verifica hanno consentito di individuare altri 3 lavoratori in nero presenti al momento del controllo nell’area di sevizio ed è scattata pertanto la maxi sanzione per un importo di 9.700 euro oltre al provvedimento di sospensione dell’attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperti quattro lavoratori in nero in una stazione di servizio

CataniaToday è in caricamento