rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Le condizioni delle principali porte d’ingresso alla città, tra buche e buio

Sistemare la sola via San Giuseppe La Rena non basta, ecco perché Giuseppe Castiglione, in qualità di capo gruppo di "Grande Catania", chiederà la prossima settimana al sindaco di avviare tutte quelle opere necessarie ad assicurare il rifacimento del manto stradale

Migliaia di pendolari, ogni giorno, si mettono in viaggio per raggiungere le località della provincia etnea. Auto in entrata ed uscita da Catania che fanno i conti con strade al buio e piene di buche. Pessime condizioni che accomunano le principali porte di accesso alla città. Via Domenico Tempio infatti rappresenta un percorso ad ostacoli pieno di voragini dove il rischio di farsi male o di danneggiare auto e scooter è evidente ad ogni metro.

Stessa situazione si verifica anche in via Vincenzo Giuffrida dove, oltre alle terribili condizioni dell’asfalto, bisogna fare i conti con il traffico e il pericoli legati ai tamponamenti ed agli investimenti dei pedoni che attraversano la via su strisce pedonali quasi completamente cancellate.

A questo bisogna aggiungere il viale Mediterraneo e una larga parte dell’Asse Attrezzato al buio da mesi a causa dei furti di rame che hanno danneggiato l’impianto di illuminazione.

Sistemare la sola via San Giuseppe La Rena non basta, ecco perché Giuseppe Castiglione, in qualità di capo gruppo di “Grande Catania”, chiederà la prossima settimana al sindaco di avviare tutte quelle opere necessarie ad assicurare il rifacimento del manto stradale per ottenere così l’incolumità dei pendolari che ogni giorno, dalla provincia etnea, raggiungono la città.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le condizioni delle principali porte d’ingresso alla città, tra buche e buio

CataniaToday è in caricamento