Cronaca

“Le professioni sanitarie all’interno del progetto di riordino della sanità siciliana”

Grande successo per il corso di aggiornamento sulle professioni sanitarie organizzato dalla Fsi-Usae

Sabato 27 Aprile, presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria “Policlinico Vittorio Emanuele “ di Catania, si è svolto il corso di aggiornamento “Le professioni sanitarie all’interno del progetto di riordino della sanità siciliana”, organizzato e promosso dalla Fsi-Usae Federazione Sindacati Indipendenti costituente della confederazione Unione Sindacati Autonomi Europei, organizzazione sindacale sempre attenta ad incentivare iniziative di formazione ai lavoratori. Vi hanno preso parte oltre 100 persone tra infermieri, logopedisti, Oss e medici. Ad aprire il corso di formazione il segretario regionale della Fsi-Usae Calogero Coniglio, che ha sottolineato come la “preparazione e formazione continua in sanità, servono per assistere al meglio il paziente e rispondere con efficacia ai suoi bisogni. Un appuntamento formativo davvero importante per esaminare le novità introdotte dalla nuova normativa nazionale e regionale, le professioni sanitarie coinvolte per interpretarne i cambiamenti”.

Come relatori hanno partecipato: l’avvocato Tiziana Failla Dirigente Sindacale della Fsi-Usae Funzioni Centrali, la Dott.ssa Michaela Donzuso Infermiera, il Professor Francesco Raneri dell’Università degli Studi di Catania, Maurizio Cirignotta Dirigente Sindacale Fsi-Usae, Rsu all’Asp di Catania e componente della Segreteria Territoriale Catania. Sono intervenuti portando i saluti dalle altre province della Sicilia i Segretari Territoriali e dirigenti sindacali della Fsi-Usae: Salvatore Di Natale, Renzo Spada, Renato La Manna, Salvatore Bracchitta, Pier Paolo Di Marco e Salvatore Ballacchino. Al corso, moderato da Coniglio, i relatori hanno tenuto interessanti relazioni sul tema della responsabilità sanitaria, ripercorrendo anche le tappe fondamentali della sua evoluzione normativa, le tecniche di comunicazione in ospedale per prevenire errori, il rapporto tra Oss e professioni sanitarie e la riabilitazione del paziente. L'Assessore regionale della Salute Razza è intervenuto telefonicamente durante l'incontro per un saluto e annunciando che a fine mese saranno pubblicati 2 bandi di concorso di bacino per infermieri e Oss per la Sicilia orientale e 2 bandi di concorso di bacino per infermieri e Oss per la Sicilia occidentale ha dichiarato. Nella lunga telefonata l’Assessore ha portato il saluto del Governo della Regione Siciliana.

Ha spiegato le ultime azioni intraprese: “L’assessorato ha provveduto ad una ricognizione regionale inoltrando alle 17 aziende sanitarie le schede di monitoraggio del fabbisogno. A breve saranno pronte le nuove linee guida per definire gli atti aziendali e le dotazioni organiche delle aziende sanitarie”. In aula è intervenuto il Dott. Pino Liberti consulente dell’Assessorato regionale alla Salute che ha illustrato stato dell’arte, percorsi organizzativi e obiettivi futuri della Regione sulla sanità siciliana. Al termine dell’incontro, Calogero Coniglio ha commentato: “Molto gradita la telefonata dell’Assessore Razza, bene le nuove assunzioni, auspichiamo si concretizzino quanto prima, la Fsi-Usae lotta da anni per l’ingresso delle nuove leve”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Le professioni sanitarie all’interno del progetto di riordino della sanità siciliana”

CataniaToday è in caricamento