Letto di terapia intensiva donato grazie all’asta delle maglie del calciatore Biagianti

La postazione è destinata all’Unità di Rianimazione con Terapia Intensiva e Trauma Center dell’Ospedale Cannizzaro

Un letto di terapia intensiva destinato alla cura dei malati Covid-19 è stato donato all’Unità Operativa di Anestesia- Rianimazione con Terapia Intensiva e Trauma Center dell’Ospedale Cannizzaro dal giocatore del Catania Calcio Marco Biagianti. La donazione è frutto dell’asta delle maglie indossate dal capitano rossazzurro nei campionati dalla Serie A alla C e di quelle scambiate con altri calciatori a fine partita, ma anche di altre maglie che amici ed ex compagni di squadra hanno a loro volta messo all’asta accettando l’invito del centrocampista del Catania. Il letto è già stato consegnato e servirà per accogliere i malati Covid-19 in carico alla Rianimazione, nella fase in cui, dopo essere stati estubati, richiedono ancora alta intensità di cure, prima di potere essere trasferiti in Malattie Infettive. Questa speciale area di degenza, coordinata dal direttore dell’Uoc di Anestesia e Rianimazione, dott.ssa Maria Concetta Monea, è in fase di allestimento all’interno del Gruppo Operatorio con dotazioni cui l’Azienda sta facendo fronte con propri fondi e anche grazie alle donazioni: esigenza che Marco Biagianti ha voluto contribuire a coprire con il suo atto di generosità, condiviso da tanti appassionati. Il dott. Salvatore Giuffrida, Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Cannizzaro, ha voluto ringraziare personalmente il capitano del Catania per la manifestazione di vicinanza e sostegno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento