rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Cronaca

LIbri, "Cornuti Siciliani" : 10 storie di tradimenti raccontate da un vero detective catanese

Franco è un vero detective, non di quelli costruiti a tavolino. Un investigatore privato che, con intraprendenza e rispetto per ogni caso trattato e un pizzico di verace ironia siciliana, ha voluto offrire ai suoi lettori una gamma piuttosto variegata di casistiche riguardanti il tradimento coniugale

Franco Bertolone è un vero detective privato, non di quelli costruiti a tavolino. Vive e lavora a Catania per per l'FBI, che non è il celeberrimo Federal Bureau of  Investigation, citato e stracitato in centinaia di fillìm e serie tv, ma la Franco Bertolone Investigazioni. "Cornuti Siciliani" (Bertoni editore) è la prima opera di narrativa di Bertolone, una galleria di 10 casi di tradimenti, strani, emeblematici, a volte rocamboleschi, risolti con pazienza e mestiere. Franco è investigatore privato di grande esperienza che, con intraprendenza, rispetto per ogni caso trattato, e un pizzico di verace ironia siciliana, ha voluto offrire ai suoi lettori una gamma piuttosto variegata di casistiche riguardanti il tradimento coniugale. Nello specifico, della nostra terra. Quella Sicilia carica di passioni, profumi intensi, abitata ancora da certi stereotipi come quello del macho che non sa resistere alle tentazioni delle femmine e dove si annidano antichi pregiudizi. Una terra in cui uomini, donne, mariti, padri, madri e mogli in apparenza fedeli, vanno alla ricerca delle loro piccole perdizioni, per fame d'amore, per ripicca, e in tal caso le due cose originano da un terreno comune. Vicende di ordinaria quotidianità ambientate nella provincia siciliana si mescolano a tradimenti più articolati a carico di mariti importanti, figure istituzionali; passando per giovani che scelgono diversivi vicini a casa, mariti che traggono linfa dall'incontro con una prostituta o giovani ragazzi abbordati ad un parcheggio. Il caso più strambo? "Quello del marito tradito che si allea con l'amante della moglie. Entrambi non ne potevano più della donna che avevano creduto di amare e per la quale avevano rotto una solida amicizia", racconta Bertolone.

L'autore 

Franco Bertolone, catanese verace, si dedica fin da giovane al giornalismo locale, proprio nel periodo in cui in Italia nascono le emittenti televisive. Per alcuni anni collabora come reporter per alcune emittenti e testate giornalistiche siciliane. Trasferitosi a Roma collabora con la nota testata “Paese Sera” in veste di pubblicista e fotografo, interessandosi a ogni aspetto dei casi trattati. Una gavetta dura che non garantisce al giovane Franco una retribuzione sufficiente ad affrontare le spese ordinarie. Un Vicequestore lo consiglia di prendere la licenza investigativa a fronte del cambiamento del codice di procedura penale: da questo momento gli investigatori privati avrebbero avuto un ruolo importante nelle indagini penali difensive. Ottenuta la licenza Franco inaugura la sua nuova avventura inoltrandosi in un mondo pieno di insidie.  All’inizio Bertolone si dedica alle attività investigative e alla sicurezza aziendale, per poi battere il terreno dell’infedeltà coniugale. Per primo nella sua Sicilia, terzo in Italia, riesce a ottenere l’autorizzazione alle indagini penali. Un caso di rilievo nazionale – il delitto di un noto medico catanese - lo catapulta nel mondo mediatico, collaborando come opinionista ed esperto in materia, con alcune testate giornalistiche e partecipando a trasmissioni televisive di livello nazionale. Nel 1996, la Procura di Catania lo invita a mettere a loro disposizione le sue competenze nel settore dell’intelligence, Franco diventa il punto di riferimento di diverse procure siciliane nel campo delle intercettazioni 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LIbri, "Cornuti Siciliani" : 10 storie di tradimenti raccontate da un vero detective catanese

CataniaToday è in caricamento