menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Librino è ancora al buio", la protesta di Catania 2.0

Il gruppo aveva chiesto un consiglio straordinario sul tema e ha affisso alcuni striscioni in zone centrali della città per segnalare il problema

Continua il buio pesto in alcune zone di Librino. Se sul viale Moncada, dopo settimane di oscurità, sono iniziati qualche giorno fa per risolvere il problema dovuto al mancato funzionamento della cabina elettrica al civico 18, in tante altre zone ancora manca la pubblica illuminazione.

Così il gruppo consiliare Catania 2.0 aveva chiesto la convocazione, con altri colleghi di diversi schieramenti tra cui FdI, MuovitItalia, M5S e GC, di un civico consesso straordinario per gli annosi problemi della sesta circoscrizione.

"Abbiamo chiesto questo consiglio comunale - spiega Francesca Ricotta di Catania 2.0 - ma ci è stato negato. Così abbiamo installato degli striscioni in piazza Europa, piazza Alcalà e al tondo Gioeni per richiamare l'attenzione del sindaco sui problemi delle periferie. Abbiamo scelto questi luoghi, così centrali, proprio per sottolineare i problemi di Librino e altri quartieri nel cuore della città".

Si lamentano problemi di sicurezza pubblica e sono aumentati i casi di denunce di furti o addirittura di garage scassinati con la "complicità" del buio.

"La luce manca ancora in diverse zone di viale Nitta, viale San Teodoro, viale Castagnola, nei pressi dell'ingresso del San Marco. Servono interventi urgenti per garantire la sicurezza dei cittadini", conclude Ricotta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Arredare

Soffitto: alcune idee per valorizzarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento