Librino, nascondeva nella casa a mare armi da guerra: arrestato

I militari hanno sequestrato un fucile da caccia marca Beretta calibro 12 con matricola abrasa, un fucile mitragliatore a canna forata comprensivo di caricatore e una pistola semiautomatica

E’ finito in manete un catanese di 37 anni per detenzione di armi clandestine da guerra e ricettazione delle stesse.                  
L’uomo, residente nel quartiere periferico di Librino, nascondeva le armi nella sua casa a mare in contrada Gelsare, vicino al fiume San Leonardo, in provincia di Siracusa.

Nell’ insospettabile arsenale erano nascosti un fucile da caccia marca Beretta calibro 12 con matricola abrasa, un fucile mitragliatore a canna forata marca Beretta calibro 9, comprensivo di caricatore privo di munizionamento, una pistola semiautomatica marca Tanfoglio, calibro 9×21, con la matricola abrasa e con il caricatore inserito con 12 cartucce e 41 cartucce di vario calibro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento