menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Amt, bus Librino Express preso a sassate

"Eliminare la linea serale sarebbe darla vinta ai criminali" ha affermato il presidente dell'associazione "Nessuno resti indietro" dopo l'episodio

Dipendenti dell’Amt e mezzi pubblici nel mirino di vandali e sbandati. Dopo le aggressioni in passato agli autisti nel quartiere di Librino, adesso ci sono pure le sassaiole contro gli autobus. Una situazione pericolosa che si può risolvere solo con il potenziamento dei controlli da parte delle forze dell’ordine e non sopprimendo le corse all’interno di uno dei quartieri più popolosi di Catania. Il direttivo dell’associazione “Nessuno Resti Indietro” con il suo presidente, Dottor Ernesto Calogero, e i due vice presidenti Carmelo Marino e Alessio Zizzo vuole ribadire che "eliminare la linea la sera vorrebbe dire darla vinta a quei criminali che trarrebbero vantaggio da un territorio isolato, abbandonato al suo destino e in balia della criminalità. Oggi l’atmosfera è pesante e tra gli autisti gli animi sono accesi ma eliminare un servizio di così grande utilità avrebbe il solo effetto di penalizzare tutte quelle persone perbene - che a Librino rappresentano la maggioranza- che sarebbero così costrette ad utilizzare mezzi alternativi per spostarsi da una parte all’latra del territorio".

"Per queste ragioni - continua il presidente Calogero - ci auguriamo che le dichiarazioni, a mezzo stampa, di alcuni sindacati di categoria, di eliminare il servizio alle 21, sia dettato dalla preoccupazione del momento e dalla volontà di dare un segnale forze che le istituzioni, politiche e sociali, devono immediatamente raccogliere e fare proprie. Librino ha un lungo passato di incompiute, promesse mai mantenute e strutture abbandonate. Lasciare il quartiere la sera senza pubblico servizio vorrebbe dire aggiungere altri problemi e disagi a quelli già preesistenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ristrutturare

Sostituzione infissi: come ottenere lo sconto in fattura

social

L'Amt dona a dipendenti e abbonati circa 1000 borracce "green"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento