rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Librino

Librino nel cuore di Crocetta: una giunta regionale informale

Una riunione informale del governo regionale nel corso della quale il presidente della Regione ascolterà gli interventi programmati di alcuni residenti del quartiere. Potrebbero prendervi parte Battiato e Zichichi

Oggi, alle 11, Rosario Crocetta ritorna a Librino. Da qui era partita la sua candidatura per la corsa a Palazzo d’Orleans. E anche questa promessa è mantenuta. Riflettori puntati su uno dei quartieri più degradati di Catania. Ha scelto, infatti, il Palanitta per lo svolgimento della riunione della giunta regionale.

Una riunione informale del governo regionale nel corso della quale Rosario Crocetta ascolterà gli interventi programmati di alcuni residenti di Librino. Della sua squadra di assessori potrebbero prenervi parte Battiato e Zichichi.

In programma, i bambini dell’associazione “Musica insieme”. Poi, il saluto di Crocetta al quale seguiranno gli interventi dei due presidenti di Municipalità, Loredana Gioia e Nino Russo. Ed ancora, secondo quello che è un protocollo “quasi” ufficiale, le domande che verranno poste rispettivamente da una mamma, un commerciante, un pensionato, un sacerdote, un volontario della Misericordia. Tutti residenti a Librino.

Anche il senatore Enzo Bianco ha apprezzato il gesto di Crocetta e, in una nota, precisa: "La decisione di tenere la giunta domani a Librino ha un grande valore simbolico. Per il quartiere e per Catania, troppo spesso penalizzata dalle politiche regionali eccessivamente orientate su Palermo. Voglio ringraziare Rosario Crocetta perché ha accettato la proposta arrivata da più parti di svolgere a Librino una riunione di Giunta e ha mantenuto la parola. Non avevo dubbi. É una giornata storica per Librino, per chi vi abita e per tutte le associazioni che lì operano con passione. L'attenzione che Crocetta ha dimostrato da sempre verso questo quartiere - anche con la rinnovata intenzione di dar finalmente vita  alla "Zona franca urbana" - oggi si concretizza con l'incontro al Palanitta. Ascoltare direttamente i cittadini é un metodo di democrazia partecipata che permette di prendere coscienza dei problemi reali del territorio. Librino ha bisogno di sentirsi parte della città e questo dovrà essere l'obiettivo delle istituzioni regionali e cittadine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Librino nel cuore di Crocetta: una giunta regionale informale

CataniaToday è in caricamento