Traffico di droga a Librino, arrestati due latitanti

Giovanni Crisafulli, di 30 anni, e lo zio Filippo Crisafulli, di 55, sono stati arrestati dalla squadra mobile. Il primo era irreperibile dallo scorso 26 luglio, l'altro era evaso dai domiciliari a settembre

Due latitanti, Giovanni Crisafulli di 30 anni e lo zio Filippo Crisafulli di 55, sono stati arrestati dalla squadra mobile etnea. I due pregiudicati erano già destinatari di ordini di esecuzione per la carcerazione emessi lo scorso 22 settembre dalla procura di Catania. Giovanni Crisafulli dovrà espiare 12 anni e quattro mesi di reclusione e Filippo Crisafulli  invece 9 anni, condannati  entrambi con sentenza definitiva della Cassazione per associazione per delinquere finalizzata al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti ed anche ricettazione. 

Giovanni Crisafulli era già irreperibile dal 26 luglio scorso, dato che dopo un permesso non era rientrato nella comunità dove stava scontando gli arresti domiciliari. Filippo Crisafulli era invece evaso dai domiciliari a settembre. Entrambi sono stati rintracciati dagli agenti della squadra mobile in un'abitazione di viale Moncada.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giovanni e Filippo Crisafulli erano stati arrestati nel gennaio del 2014 nell’ambito dell’operazione “Colomba", durante la quale erano state fermate 48 persone. I due sono stati rinchiusi nel carcere di Bicocca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento