Librino, spaccio di droga attraverso un "secchio": tre arresti

Da qualche giorno i militari stavano osservando il viale Grimaldi, civico n.6, ed in particolare erano insospettiti dalle continue vetture che vi facevano ingresso per poi allontanarsi dopo qualche minuto. Una donna, dal balcone della propria abitazione, si occupava del rifornimento

Questa notte il nucleo operativo della Compagnia Catania Fontanarossa ha concluso un’importante operazione nel quartiere di Librino culminata con l’arresto in flagranza di tre soggetti per spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti.

Da qualche giorno i militari stavano osservando il viale Grimaldi, civico n.6, ed in particolare erano insospettiti dalle continue vetture che vi facevano ingresso per poi allontanarsi dopo qualche minuto. Tutti questi movimenti erano dunque da ricondurre ad una fiorente piazza di spaccio organizzata con i due pusher posizionati in strada pronti a contattare gli acquirenti e vendere lo stupefacente confezionato, mentre un terzo soggetto di sesso femminile, dal balcone della propria abitazione si occupava del rifornimento dello stupefacente mediante un secchio che tramite una corda calava dal 5° piano fino a raggiungere la strada.

Oltre alla perquisizione personale a carico dei due pusher che ha permesso di sequestrare 26 involucri di marijuana e la somma di euro 260, la perquisizione domiciliare effettuata presso l’abitazione dell’insospettabile ha fatto rinvenire un ingente quantitativo di stupefacente: 1,3 kg di marijuana in parte già confezionata; 100 grammi di cocaina; materiale vario per il confezionamento (bilancini, carta stagnola, strumenti da taglio).

Inoltre è stata sottoposta a sequestro la somma contante di euro 3000,00 in banconote di piccolo taglio, considerata a tutti gli effetti il provento dell’attività di spaccio del giorno. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, nuova ordinanza regionale: ecco le restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Le misure restrittive fino al 31 gennaio per le "zone rosse" della provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento