Librino Express, "Disagi e lamentele degli utenti, il Comune riveda il percorso"

E' quanto sostengono il deputato etneo Berretta, il consigliere comunale Notarbartolo e rappresentanti del Circolo di Librino che hanno testato la linea rapida dell'Amt: "Bene velocità e frequenza ma molte scuole e troppe zone del quartiere non sono più servite dai mezzi pubblici a causa della soppressione delle linee tradizionali"

“Il Librino Express potrebbe essere un’ottima opportunità per i tantissimi abitanti di Librino, ma purtroppo così come è la nuova linea rapida fa registrare molte lamentele tra gli utenti, che hanno anche avviato una raccolta firme per chiedere al Comune di rivedere il percorso. Lamentele e disagi che abbiamo registrato anche noi andando sul Librino Express e per questo chiediamo all’Amministrazione comunale e all’AMT di ascoltare le richieste degli utenti, praticamente un coro unanime”. A chiederlo è il deputato etneo del Partito Democratico Giuseppe Berretta che ieri pomeriggio ha effettuato alcuni giri sul Librino Express, la linea veloce che dal 19 settembre collega la Stazione Centrale con il popoloso quartiere catanese.

“E’ stato un giro sicuramente utile, perché abbiamo ascoltato i fruitori abituali della linea” ha detto Berretta, che ha testato la linea AMT assieme – tra gli altri – al consigliere comunale del PD Niccolò Notarbartolo e ad alcuni esponenti del Circolo dei Democratici di Librino con in testa il segretario Bruno Medeot. (GUARDA IL VIDEO)

Berretta_Fermata viale Moncada-3“I tempi di percorrenza e quelli di attesa sono sicuramente buoni perché molto rapidi ma alcune scelte sul percorso non coincidono per niente con i bisogni di chi usa questo mezzo per andare a lavorare o a fare la spesa in città e nei mercati storici – spiega Berretta – E’ necessario ad esempio istituire una fermata in piazza Borsellino, ma sarebbe importantissimo anche migliorare i collegamenti dentro Librino: tutti gli abitanti che abbiamo incontrato infatti lamentano gli stessi disagi, dovuti al fatto che il Librino Express ha di fatto sostituito altre due linee, la 550 e la 555, che coprivano meglio molte zone del quartiere. Adesso invece interi blocchi non sono serviti, come il viale Castagnola ad esempio”. 

“Sicuramente la velocità è un fattore positivo ma dentro Librino il percorso deve essere necessariamente sdoppiato, creando due percorsi che coprono aree diverse del quartiere – prosegue Notarbarolo – Oggi moltissime lamentele sono legate proprio alla mancata copertura di numerose aree di Librino e questo penalizza soprattutto le persone anziane ma anche i ragazzi: davanti alle scuole, come la Fontanarossa e la Campanella Sturzo ad esempio, non ci sono più le fermate che invece esistevano con le vecchie linee tradizionali”. Insomma, ottimo sul fronte dei tempi di percorrenza e sulle frequenze dei mezzi, il Librino Express risulta al momento poco adeguato per la copertura troppo parziale del quartiere, una evidenza che era stata rimarcata di recente anche da Adiconsum. A questa richiesta al Comune, la delegazione PD ha aggiunto “una sistemazione più adeguata delle pensiline, per la gran parte inesistenti o fatiscenti, e una migliore pulizia dei mezzi AMT”. ( GUARDA IL VIDEO)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fermata Moncada-2 “Infine – conclude Berretta – ci ha colpito il sistema dei controlli sul Librino Express, una sorta di controllo doganale che avviene dentro il parcheggio di San Giuseppe La Rena: è giustissimo evitare che ci sia chi usa i bus senza pagare il biglietto, ma la scelta di bloccare del tutto l’autobus e attendere che il controllore effettui le verifiche su tutti i passeggeri ci sembra una scelta sui generis da rivedere". Anche perché, ultimo neo su cui si chiede al Comune di correre ai ripari, a Librino è impossibile acquistare i biglietti AMT perché non ci sono luoghi in cui comprarli quindi molto spesso chi sale sull'autobus poi deve acquistare il biglietto proprio a San Giuseppe La Rena, mentre il bus rimane fermo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento