In fiamme la sede dei Briganti, Malagò: "Danno all'associazionismo"

Lo dice il presidente del Coni, Giovanni Malagò, commentando l'incendio, di probabile natura dolosa, che ha distrutto la notte scorsa la 'club house' della squadra di rugby etnea

"L'incendio che ha danneggiato gravemente il club house dei Briganti Librino conferma l'importanza, il valore e il peso dell'associazionismo sportivo, ma soprattutto i fastidi che crea a chi pensa di conservare i quartieri periferici delle grandi città in luoghi di abbandono totale". Lo dice il presidente del Coni, Giovanni Malagò, commentando l'incendio, di probabile natura dolosa, che ha distrutto la notte scorsa la 'club house', sede della squadra di rugby I Briganti Asd Onlus di Librino, a Catania.

La struttura è un luogo di aggregazione dei giovani in un rione popolare con una forte presenza criminale. Accanto alla club house, infatti, si trovano anche realtà sociali. "Chi ha contribuito alla distruzione di un luogo-simbolo della rinascita della città di Catania deve essere individuato - aggiunge il dirigente numero uno dello sport italiano -: non si può rinunciare a creare spazi per i giovani, al fine di preservarli dalle più malvagie tentazioni della strada. Si pensi già alla ricostruzione e a restituire allo sport di base un luogo fondamentale di aggregazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento