Cronaca Librino

Librino, la "Porta della Bellezza" la più grande scultura in bassorilievo ceramico al mondo

Realizzata con 9 mila formelle in terracotta da 15 artisti, in collaborazione con 2 mila mamme e 2 mila bambini, è diventata un simbolo identificativo di una vita che può cambiare anima grazie alla bellezza

La "Porta della Bellezza" - realizzata 15 anni fa nel quartiere catanese di Librino sul muro di cemento dell'asse attrezzato, alto 8 metri e lungo 500, che lo divide come una ferita - diventa la più grande scultura in bassorilievo ceramico di arte contemporanea al mondo, realizzata con 9mila formelle in terracotta da 15 artisti, in collaborazione con 2mila mamme e 2mila bambini, diventata un simbolo identificativo di una vita che può cambiare anima grazie alla bellezza. Una opera monumentale, donata da Antonio Presti, che ha innescato nelle coscienze di chi vive la periferia della città il valore della condivisione.

"Quella stessa Porta è sempre stata rispettata da tutti gli abitanti e i bambini del quartiere, proteggendo e custodendo la Bellezza - spiega il mecenate e presidente di Fiumara d'Arte -, a questo rispetto voglio restituire rispetto, continuando e completando un'opera che oggi è diventata simbolo d'identità e di orgoglio, rigenerando così un atto d'amore che non conosce mai fine", "ho voluto donare al quartiere un'altra opera fotografica immensa e monumentale, il Cantico delle Creature - realizzata in nome delle parole di San Francesco -, con le fotografie abbiamo dato nuova luce ai volti di tutti gli abitanti, che con le parole del Santo d'Assisi si nutrono oggi di un respiro universale". E, "sommando la nuova Porta con quella già preesistente avremo oltre 1,5 km di Bellezza, una vera muraglia dedicata all'anima. Un'operazione che ho intrapreso non senza paure, soprattutto per il momento che stiamo attraversando, in piena pandemia. Ma credo che il Covid non sia solo emergenza sanitaria, ma anche e soprattutto un'emergenza culturale e spirituale, dove le prime vittime sono i nostri figli. L'infanzia paga il prezzo più caro di questo tempo sospeso. E oggi mentre tutto il mondo cerca un vaccino per il virus, a Librino, dentro le scuole, si sta iniziando un grande processo di condivisione contro il pandemonio".

Ecco i numeri della nuova Porta delle Farfalle: un km di muro di cemento armato, oltre 5mila studenti dei licei artistici siciliani, circa 10mila bambini delle nove scuole di Librino e famiglie, più? di 50 tra artisti e architetti selezionati dalla Fondazione Fiumara d'Arte, in collaborazione con una rete di giovani curatori. Grazie al sostegno del fondo di beneficenza di Intesa Sanpaolo sono stati realizzati i laboratori didattici per i ragazzi delle scuole elementari e medie. Un intervento, spiega Giovanna Paladino, responsabile della segreteria tecnica di presidenza della banca che gestisce il Fondo, che "rientra nell'attività di sostegno offerta ai bambini e ai ragazzi in condizioni di maggiore difficoltà attraverso esperienze didattiche e formative non tradizionali, ma in grado di fornire una nuova prospettiva di vita e di rafforzare la loro determinazione nel continuare a studiare". Il progetto è attualmente in corso nelle scuole di Librino e a breve partirà la condivisione con tutti gli abitanti, con la previsione di inaugurare l'opera monumentale i primi mesi del 2022. "Quando l'abbiamo inaugurata tutti si preoccupavano per il suo futuro, oggi la Porta è nostra: guai a chi la tocca" continua il presidente della Fondazione Fiumara d'Arte.

"Tutti i bambini che allora parteciparono al progetto, incontrandomi oggi, da ragazzi maturi, continuano a ringraziarmi per questa grande esperienza, perché hanno percepito il valore di quel pezzo di terracotta condiviso con tutta la comunità. La Porta, quindi, è stata una grande agenzia educativa e spirituale, oltre che manifestazione di bellezza di chi l'ha condivisa in maniera corale", "a Librino ho trovato solo cuore. E quando il cuore parla al cuore, il cuore risponde. E allora, così come tutti gli abitanti hanno protetto la Bellezza di questa grande opera, adesso questi stessi abitanti meritano rispetto. Il rispetto porta rispetto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Librino, la "Porta della Bellezza" la più grande scultura in bassorilievo ceramico al mondo

CataniaToday è in caricamento