Librino, operatore ecologico precipita in un tombino scoperchiato

Fortunatamente le sue condizioni non sono gravi. Stava procedendo alla scerbatura di un'aiuola nei pressi di un istituto scolastico quando ha sentito "letteralmente" mancare il terreno sotto i piedi

Un incidente sul lavoro che poteva avere conseguenze più gravi. E' accaduto stamattina ad un malcapitato operatore ecologico di Energeticambiente che stava procedendo alla scerbatura di un'area verde nei pressi di una scuola lungo il viale Grimaldi. Come testimoniano i rappresentanti dei lavoratori l'operatore, di giovane età, stava scerbando quando improvvisamente ha sentito mancare il terreno sotto ai piedi ed è riuscito ad aggrapparsi evitando di "precipitare" all'interno della buca, profonda circa 3 metri. Si tratta di un tombino scoperchiato reso non visibile dalla fitta vegetazione.

Per l'operaio si è reso necessario l'intervento dei sanitari del 118 ed è stato trasportato all'ospedale Garibaldi per i controlli del caso ma le sue condizioni non destano preoccupazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento