Librino, picchia la madre anziana per i soldi della droga: arrestato 28enne

Inasprito dal rifiuto si è scagliato contro la 73enne colpendola con calci, pugni, fino a morderle la mano

I carabinieri del nucleo radiomobile  di Catania hanno arrestato un disoccupato catanese di 28 anni, ritenuto responsabile di tentata estorsione, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, maltrattamenti in famiglia e danneggiamento. È accaduto la scorsa notte all’interno di una abitazione di viale Bummacaro nel quartiere Librino. Il giovane, sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, sembra facesse uso di cocaina, ha preteso del denaro dalla madre – 73enne - che la poveretta, titolare della sola pensione sociale, per ovvie ragioni gli ha dovuto negare. Inasprito dal netto rifiuto si è scagliato contro la donna colpendola ripetutamente con calci, pugni e mordendole la mano.

La vittima, terrorizzata, è fuggita trovando rifugio da un parente che abita nello stesso palazzo, da dove è partita la richiesta d’aiuto al 112. Nel giro di pochi minuti, una pattuglia è giunta sul posto e, salendo al piano dove la donna aveva trovato protezione, ha sorpreso l’uomo mentre tentava ancora di entrare con la forza nell’appartamento del parente. Dopo una violenta colluttazione, i militari hanno avuto la meglio sull’aggressore riuscendo ad immobilizzarlo ed ammanettarlo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’anziana, trasportata al pronto soccorso dell’ ospedale Garibaldi di Nesima, è stata riscontrata affetta da: “trauma facciale, ematoma labbro inferiore, morso mano sx ed ecchimosi sparse” con una prognosi di otto giorni. Nel trasferimento dell'uomo dal luogo dell’arresto alla caserma de di San Giuseppe La Rena, il 28enne, ancora in evidente stato di agitazione, con ripetuti calci ha infranto uno dei finestrini posteriori dell’autoradio. L’arrestato è stato associato nel carcere di piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento