Librino, sequestrata una sala giochi abusiva all'interno di un garage

Gli agenti amministrativi della polizia di Catania hanno trovato alcuni clienti intenti a giocarec. Il titolare, a seguito del sequestro, ha ricevuto una sanzione pari a 50 mila euro

Nel corso di una serie di controlli straordinari del commissariato di Librino, gli agenti della squadra amministrativa hanno sequestrato una sala giochi e scommesse abusiva in viale Grimaldi, all'interno di un garage, dove stavano giocando alcuni clienti. A carico del titolare è scattato il sequestro, sia penale che amministrativo e sono state comminate sanzioni pari a 50.000 euro.

Le contestazioni vanno dall’installazione di reti di comunicazione elettronica ad uso pubblico senza autorizzazione, alla messa a disposizione di 7 pc che consentivano di giocare su piattaforme di gioco messe a disposizione da concessionari on-line senza l’autorizzazione, dalla mancata esposizione del materiale informativo Asl, alla mancata comunicazione al Questore di Catania dei propri dati anagrafici e dell’esistenza di attività di raccolta gioco con vincita in denaro.  Inoltre, le contestazioni riguardavano anche l’installazione di calcetto balilla senza l’autorizzazione prevista ed esercizio di vicinato per la vendita di bevande senza esser in possesso di Scia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento