Librino, viale Grimaldi: sequestrati droga e soldi falsi

La droga, del valore superiore ai 30.000 euro, è stata sequestrata mentre un campione del denaro falsificato sarà sottoposto a verifica da parte dei carabinieri antifalsificazione

Il 36enne Orazio Litrico è stato arrestato per spaccio, detenzione illecita di sostanze stupefacenti e di denaro falsificato  dai carabinieri di Fontanarossa. Dopo alcuni giorni di pedinamento i militari lo hanno bloccato al civico 10 di viale Grimaldi, nel momento in cui stava vendendo droga ad alcuni clienti. Perquisito personalmente, è stato trovato in possesso di 30 grammi di marijuana, suddivisa in dosi e 85 euro in contanti. I carabinieri hanno poi fatto irruzione in un sottotetto, risultato nella piena disponibilità del pregiudicato, dove erano nascosti in una intercapedine muraria: 1,3 Kg di marijuana, 50 grammi di cocaina - suddivisa in 90 dosi - 3 ricetrasmittenti – utilizzate dalle vedette per la comunicazione agli spacciatori in caso di intervento delle forze dell’ordine - dei bilancini elettronici di precisione, ingente materiale utilizzato per confezionare le dosi di stupefacente e 10.000 euro, tutti in banconote da 20 euro, risultati falsificati.

La droga, del valore al dettaglio superiore ai 30.000 euro, è stata sequestrata mentre un campione del denaro falsificato sarà inviato, per gli ulteriori riscontri investigativi, agli specialisti dei carabinieri anti falsificazione monetaria di Roma. L’arrestato, giudicato per direttissima è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento