menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Liceo Spedalieri, catene per impedire lo svolgimento delle prove “Invalsi”

Sono dovuti intervenire la Digos e i vigili del fuoco. Al vaglio le condotte di alcuni giovani, anche minorenni, studenti e non dello stesso Istituto, già noti, per lo più riconducibili al centro sociale Liotru.

Lo scorso 9 maggio, la Digos della Questura di Catania è intervenuto presso il liceo Spedalieri dove era stato impedito l’ingresso di alcune centinaia di studenti e del personale docente. Sul posto, gli agenti hanno constatato che uno sparuto gruppo di giovani avevano apposto delle catene ai due cancelli d’ingresso allo scopo di impedire lo svolgimento delle prove “Invalsi” che si tenevano a livello nazionale.

Già alle 7.00, alcuni studenti che capeggiavano la protesta avevano riferito al personale docente di voler solo esternare la propria protesta contro le prove Invalsi e che avrebbero tolto le catene alle 8.00, consentendone comunque il regolare svolgimento.

Tale promessa, però, non ha trovato seguito nei fatti, così che è stato richiesto l’intervento della polizia. Dopo un’ora abbondante, nel corso della quale i poliziotti si sono trovati di fronte al rifiuto dei giovani di rimuovere le catene, gli agenti sono stati costretti a richiedere l’intervento dei vigili del fuoco che le hanno tranciate.

Solo alle 09.10, l’attività scolastica e le procedure di esame hanno avuto inizio. Sono al vaglio della Digos, che riferirà all’Autorità Giudiziaria, le condotte di alcuni giovani, anche minorenni, studenti e non dello stesso Istituto, già noti, per lo più riconducibili al centro sociale Liotru.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Forno a microonde: quali cibi non cucinare al suo interno

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento