Licodia Eubea: arrestata un'intera famiglia per rapine in casa

Arrestate quattro persone, gravate da pregiudizi penali e componenti tutti di un unico nucleo familiare. Sono ritenute responsabili di una rapina perpetrata il 24 marzo scorso ai danni di una persona di Licodia Eubea

I Carabinieri della Stazione di Licodia Eubea, a conclusione di un’articolata attività info-investigativa scaturita dal preoccupante aumento di  furti in abitazioni ed esercizi pubblici verificatosi dal gennaio all’aprile scorso, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Caltagirone quattro persone, per concorso in rapina, ricettazione e detenzione abusiva di armi. 

I quattro, gravati da pregiudizi penali e componenti tutti di un unico nucleo familiare, sono ritenuti responsabili di una rapina perpetrata il 24 marzo scorso ai danni  di una persona di Licodia Eubea e di aver ricettato dei gioielli in oro, risultati rubati in diversi furti in abitazione, vendendoli ad un “Compro Oro” dello stesso centro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, la perquisizione domiciliare presso l’abitazione dei rei ha permesso di rinvenire e sequestrare un mefisto, ricavato dalla manica di un maglione, vari documenti, rubati durante i furti nelle abitazioni,  e 105 cartucce di vario calibro illegalmente detenute. Gli oggetti in oro, riconosciuti dalle vittime, sono stati restituiti ai legittimi proprietari.    

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

  • Superbonus edilizia: "Accelerare i tempi, serve meno burocrazia"

Torna su
CataniaToday è in caricamento