Lidl di via Fontana, sequestrate 700 uova in decomposizione

700 uova fresche, in confezioni di diverso formato, che si presentavano rotte, imbrattate e invase da larve di insetti, esposte nei banconi di vendita al pubblico

I Carabinieri del N.A.S. di Catania, nell’ambito di accertamenti avviati a seguito di segnalazione da parte di un consumatore, stamani hanno ispezionato il punto vendita della LIDL di Via Felice Fontana a Catania, riscontrando la presenza in un reparto dell’esercizio commerciale di ben 700 uova fresche, in confezioni di diverso formato, che si presentavano rotte, imbrattate e invase da larve di insetti, esposte nei banconi di vendita al pubblico.

Nella circostanza, avuta la presenza di personale medico-veterinario dell’A.S.P. di Catania, fatto intervenire d’urgenza, per evitare l’accesso ai clienti, è stata disposta la chiusura immediata delle corsie del reparto di vendita, tenuto conto della grave contaminazione rilevata. Il legale responsabile del punto vendita, un 42enne di Catania, è stato denunciato all’A.G. poiché ritenuto responsabile di aver commercializzato alimenti non idonei al consumo umano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento