Coronavirus, il sindaco di Linguaglossa: "Evitiamo celebrazioni della prima comunione"

Il primo cittadino, visto l'aumento dei contagi, ha scritto alle parrocchie

Con la crescita del numero di positivi a Linguaglossa, con 34 positività comunicate dall'Asp e altre 16 derivanti dai tamponi effettuati nei laboratori privati, il sindaco Salvatore Puglisi ha lanciato un appello alla prudenza. Sono state già chiuse due classi delle scuole medie 
a seguito del risultato positivo di una insegnante di sostegno e per gli alunni verrà attivata la didattica a distanza per un periodo di due settimane. 

In un post il primo cittadino ha lanciato un appello: "Ho inviato nota alle parrocchie dove sconsiglio vivamente al momento attuale, di celebrare il rito della santa comunione previsto in questo fine settimana, dobbiamo in questa fase evitare il più possibile momenti di aggregazione conviviale, dove in molti casi ci potrebbe essere motivo di contagio.  Come ho ripetuto diverse volte dobbiamo essere attenti e preoccupati ma non ansiosi".

"È un momento delicato e solo con prudenza e attenzione massima possiamo superarlo bene tutti insieme. Abbraccio i miei due concittadini ospedalizzati e le loro famiglie e ai concittadini positivi in isolamento domiciliare dico di essere forti e pazienti, il loro impeccabile comportamento è di grande aiuto per tutta la comunità di Linguaglossa", ha concluso il sindaco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento