Violenta lite familiare a Santa Venerina, 68enne in prognosi riservata

Un 49enne ha accoltellato l'ex moglie ed il suocero al culmine di una lite. La vittima più anziana è in prognosi riservata al Cannizzaro di Catania, con gravi ferite all'addome

Un 49enne di Riposto è stato arrestato per tentato omicidio e lesioni personali aggravate dopo aver aggredito l'ex convivente e suo padre, rispettivamente di 47 e 68 anni. Li ha prima colpiti con dei calci e successivamente con due coltelli. Fondamentale l'intervento dei vicini di casa che hanno chiamato il 112 salvandoli dalla furia dell'uomo.

La donna ha riportato ferite al torace ed all'omero: i medici dell'ospedale di Acireale l'hanno giudicata guaribile in 15 giorni. L'ex suocero, invece, in seguito delle profonde ferite inferte all’addome, è stato trasportato all’ospedale Cannizzaro e sottoposto d’urgenza ad un delicato intervento chirurgico, la cui prognosi ancora è riservata. L'aggressore si trova nel carcere di piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento