menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Donna furiosa con l'ex amante lo aggredisce mandando in ospedale pure la moglie

Una rocambolesca vicenda quella che vede protagonista una 41enne di Camporotondo. "Scaricata" dall'amante, si rifà una vita andando però a vivere sopra casa sua: scatta così una nuova relazione e la lite familiare

I carabinieri della stazione di Camporotondo Etneo hanno denunciato una 41enne di San Pietro Clarenza, ritenuta responsabile di lesioni personali. La vicenda che la vede coinvolta, maturata in una zona residenziale del paese etneo, ha avuto come protagonisti una coppia di coniugi, lui di 58 e lei di 53 anni, oltre alla donna denunciata, che sarebbe poi l’ex amante del marito. Quest’ultimo, negli anni passati e fino al 2014, aveva intrattenuto una lunga relazione extraconiugale con la signora. La quale, nonostante la notevole differenza di età, manifestava un attaccamento morboso per l’uomo spingendolo continuamente a lasciare la moglie per intraprendere alla luce del sole il loro rapporto. Vi è da dire però che il marito più volte le aveva manifestato la propria intenzione d’interrompere la relazione, proposito questo che aveva spinto la donna al tentativo di suicidarsi mediante l’ingestione di farmaci. In quell’occasione proprio l’intervento dell’amante, che aveva trasportato in ospedale l’aspirante suicida, aveva salvato la vita alla donna ed in seguito, proprio per evitare ulteriori analoghi tentativi, aveva deciso di non interrompere la relazione extraconiugale. Rapporto sentimentale che, comunque, si è interrotto nel 2014 con la confessione alla moglie che, con grande comprensione, lo aveva perdonato dopo aver ricevuto la promessa di non ripetere lo stesso errore.

A volte, però, le strane coincidenze della vita imprimono una svolta al destino. Infatti nel 2018 la denunciata, in compagnia del suo nuovo compagno e del figlio nato dalla loro relazione, si era trasferita in un appartamento di proprietà della madre, addirittura sovrastante a quello della coppia di coniugi.

Evidentemente, come prevedibile, la forzata “frequentazione” quotidiana ha risvegliato vecchi sentimenti che la donna ha manifestato in ogni modo all’ex amante che, alla fine, ha “ceduto” alle sue lusinghe pur dandone notizia un’altra volta alla moglie. L’intromissione però dei parenti e dello stesso compagno della donna, in verità richiesto dal marito che ancora una volta voleva interrompere la liaison extraconiugale, ha esagitato l’animo dell'amante "ritrovata" che, in occasione di un incontro chiarificatore, ha dapprima assalito l’ex amante a suon di schiaffi e calci, tentando anche di soffocarlo con la sciarpa da lui indossata. Poi, rivolgendosi alla moglie di quest’ultimo che stava rientrando a casa con le buste della spesa in mano, le ha tirato i capelli e provocato delle lesioni al viso. A stento il marito ed il compagno della denunciata sono riusciti a farle perdere la presa dalla poveretta che, successivamente refertata in ospedale, ha ricevuto una prognosi di 5 giorni. Peggio è andata al marito, che avrà bisogno di 10 giorni per guarire.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Spostamenti tra Regioni - Cos'è e come ottenere il 'certificato verde'

Salute

Ospedale Garibaldi Nesima, nuovi microscopi per l'oftalmologia

Sicurezza

Pulizie di casa - Proprietà e benefici dell'aceto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento