Litiga con la convivente, esce per fumare crack e si addormenta: arrestato

E' stato tratto in arresto e sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo

La polizia di Stato ha arrestato il pregiudicato catanese Antonino Botta, per evasione dagli arresti domiciliari. Nella notte di sabato scorso, gli agenti delle volanti sono arrivati a casa sua. Essendo sottoposto alla misura degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico, era stata segnalata una condizione di “allarme”. Giunti sul posto, apprendevano infatti dalla convivente, che si era allontanato a bordo dell’autovettura a lei intestata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poco dopo è stato trovato addormentato all’interno dell' autovettura in questione, in corso Dei Martiri. L’uomo, che indossava soltanto un pigiama, riferiva di essersi allontanato dall’abitazione a seguito di un litigio con la convivente. Dopo aver atteso che la stessa si addormentasse, era uscito per acquistare del "crack" che aveva già consumato, a bordo dell’autovettura, prima di assopirsi. Pertanto, è stato tratto in arresto e, su disposizioni del pm di turno, sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari in attesa del giudizio per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e i furti in abitazioni: undici le persone arrestate

  • Scattano le prime multe da 400 euro per mancanza di mascherina

  • Falsi invalidi, il sistema architettato da 6 medici: 21 indagati

  • Coronavirus, anche oggi nessun decesso: a Catania zero nuovi contagi

  • Ikea, nuovi orari di apertura per lo store di Catania

  • Amazon annuncia l’apertura di un nuovo deposito di smistamento a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento