Gesto intimidatorio ai danni di Pietro Lo Monaco, ritrovata testa di maiale mozzata

Anche un biglietto di insulti. Il tutto è stato trovato questa mattina al centro del campo dello stadio Angelo Massimino dai giardinieri comunali che dovevano curare il fondo dell'impianto. Sul posto è intervenuta la Digos

Gesto intimidatorio rivolto all'amministratore delegato del Catania, Pietro Lo Monaco. Una testa mozzata di maiale con una parrucca bionda e un paio di occhiali. Anche un biglietto di insulti. Il tutto è stato trovato questa mattina al centro del campo dello stadio Angelo Massimino.

La solidarietà del sindaco Salvo Pogliese

La scoperta è stata fatta dai giardinieri comunali che dovevano curare il fondo dell'impianto. Sul posto è intervenuta la Digos della Questura che ha sequestrato la testa mozzata di maiale e avviato le indagini. La polizia però non si potrà avvalere del sistema di videosorveglianza dell'impianto che viene attivato soltanto prima, durante e dopo le gare. Sull'accaduto ha aperto un'inchiesta la procura di Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento