Raffaele Lombardo e il figlio Toti saranno processati per reato elettorale

Secondo l'accusa, in occasione delle elezioni per il rinnovo dell'Ars del 28 ottobre 2012, avrebbero promesso posti di lavoro in cambio di voti in favore del candidato Toti, attuale parlamentare regionale

L'ex presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo e il figlio Salvatore Federico Michele, detto Toti, saranno processati per reato elettorale. La Procura di Catania ne ha disposto la citazione diretta saltando la richiesta di rinvio a giudizio, davanti il giudice monocratico della quarta sezione penale. La prima udienza si terrà il 19 maggio.

Secondo l'accusa, in occasione delle elezioni per il rinnovo dell'Ars del 28 ottobre 2012, avrebbero promesso posti di lavoro in cambio di voti in favore del candidato Toti, attuale parlamentare regionale.

Il posto di lavoro sarebbe stato promesso ad Ernesto Privitera ed Angelo Marino in favore dello stesso Marino e di Giuseppe Giuffrida, quest'ultimo in seguito effettivamente assunto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento