Luca Parmitano ritorna sulla Terra: per lui sei mesi "spaziali"

La navetta russa Soyuz è atterrata nella steppa del Kazakistan, alle 3.49 ora italiana. L'ultimo scatto spettacolare postato da Parmitano su Twitter è dedicato alla Sicilia, terra dove lo stesso astronauta è nato ben 37 anni fa

L'ultimo tweet di Luca Parmitano dedicato alla Sicilia

Sono stati 166 i giorni trascorsi da Luca Parmitano nello spazio. Sei mesi indimenticabili vissuti con il fiato sospeso dal mondo intero. L'astronauta catanese, infatti, ha reso tutti partecipi della missione "Volare" grazie ai numerosi tweet. Molti tra questi sono stati dedicati alla Sicilia, come l'ultimo postato poco prima del rientro nella terraferma.

La navetta russa Soyuz è atterrata nella steppa del Kazakistan, alle 3.49 ora italiana. Il viaggio diritorno è durato poco più di tre ore e la frizione con l'atmosfera ha portato la navetta a raggiungere temperature di oltre 1.000 gradi. A circa 10 chilometri di quota il paracadute si è aperto automaticamente.

Parmitano dovrà ora affrontare un periodo di riabilitazione per riadattarsi alla gravità e numerosi test medici per studiare le reazioni dell'organismo umano all'assenza di gravità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento