Lucia Azzolina è il nuovo ministro dell'Istruzione: ha studiato a Catania

Ha studiato a Catania fino a completare l'Universita', conseguendo la prima delle sue due lauree e il titolo di specializzazione per l'insegnamento

Lucia Azzolina è il nuovo ministro della Pubblica Istruzione, nominato dopo le dimissioni di Lorenzo Fioramonti. Docente di Storia e Filosofia, deputata della Repubblica al primo mandato, dal 13 settembre 2019 ha ricoperto la carica di Sottosegretario del Ministero dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca nel Governo Conte II. E' nata il 25 agosto 1982 a Siracusa ed ha frequentato il Liceo Scientifico Statale "Leonardo Da Vinci" di Floridia. Dopo il diploma si e' iscritta all'Universita' di Catania, presso la facolta' di Filosofia. Conseguita nel 2004 la laurea triennale, ha poi proseguito gli studi ottenendo quella specialistica in Storia della Filosofia. Successivamente ha frequentato la scuola per l'abilitazione all'insegnamento, ottenendo il titolo per poter insegnare Storia e Filosofia. Superato l'esame finale della SSIS, ha iniziato a lavorare nel 2008 come docente nei Licei di La Spezia e Sarzana. Ha conseguito anche la specializzazione all'insegnamento del sostegno a Pisa.

Si e' iscritta alla facolta' di Giurisprudenza dell'Universita' di Pavia, dove si e' laureata, nel dicembre del 2013, insegnando contemporaneamente nelle scuole secondarie di secondo grado. Nel gennaio 2014 e' passata di ruolo all'Istituto di Istruzione Superiore "Quintino Sella" di Biella. Ha svolto, dopo la laurea in Giurisprudenza, la pratica forense occupandosi sempre di diritto scolastico. Ha svolto attivita' sindacale, con riferimento alla scuola, fra il Piemonte e la Lombardia, per oltre un anno e mezzo. Date le dimissioni dal sindacato, e' tornata ad insegnare nel 2017 al "Quintino Sella" di Biella.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel maggio 2019 diviene dirigente scolastico dopo aver superato come vincitrice il relativo concorso. A gennaio 2018, si e' candidata alle parlamentarie per la quota proporzionale Novara-Biella-Vercelli-Verbania-parte della provincia di Alessandria, risultando la donna piu' votata. Cosa che le ha permesso di entrare al secondo posto del listino proporzionale. Il 19 marzo 2018 e' stata proclamata deputato della Repubblica Italiana eletta nella XVIII Legislatura. Durante il suo mandato da deputata, ha presentato diverse interrogazioni legate al mondo della scuola come componente della VII Commissione Cultura della Camera dei Deputati. Ha presentato anche una proposta di legge sulle classi pollaio. Il 16 settembre 2019 e' nominata Sottosegretario di Stato del Ministero dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca nel governo Governo Conte II. Gaetano Manfredi, presidente della Conferenza dei rettori, avrà invece il compito di guidare il ministero dell'Università e della Ricerca, come indicato dal presidente del Consiglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento