Lungomare, piazza Tricolore sospesa nel vuoto: aperta voragine

In piazza Tricolore a causa dello scalzamento delle mareggiate e degli oli esausti dei paniniari si è aperta una voragine nella pavimentazione che mostra il vuoto del sottosuolo

A Lungomare c’è uno spiazzo abbandonato, è piazza Tricolore, dopo l’accanimento selvaggio dei vandali al Monumento dei Caduti adesso il largo stesso sta per cedere. A testimoniare la gravità della situazione è una voragine aperta nella pavimentazione che mostra il vuoto del sottosuolo ed evidenzia il grave pericolo di crollo.

Il rischio di incidente è altissimo, anche, perché nella zona giornalmente posteggiano auto, fanno manovra mezzi pesanti e camminano centinai di persone.

Il problema risale agli anni Sessanta, quando fu costruito il Lungomare si pensò, infatti, di realizzare grandi spazi aperti sulla scogliera lì dove era possibile e, per farlo, furono gettate travi di cemento armato da un ramo di lava solidificata all’altro e su queste vennero poi realizzati dei solai. La parte sottostante, probabilmente, venne riempita con materiale di riporto che, con Il tempo le mareggiate hanno portato via. Adesso, quindi, la piazza di sotto è vuota!

A peggiorare la situazione sono stati i “paninari” che con il loro olio fritto hanno aumentato il danno della pavimentazione. I camion dei panini usano come caditoia lo squarcio apertosi in mezzo alla strada. Un modo tristemente catanese per smaltire i rifiuti. Questo problema lo aveva anche segnalato, nella sua tesi, un laureando di Ingegneria un mese fa.

Ieri mattina, l’assessore comunale ai Lavori pubblici Sebastiano Arcidiacono ha effettuato un primo sopraluogo convocando i responsabili dei vari servizi e delle istituzioni interessate. Il problema adesso è burocratico, chi deve intervenire? Il Genio Civile , che ha la responsabilità della sicurezza cittadina o il Comune? E’ certo che il direttore generale del Genio Civile, rivelando che le casse regionali sono vuote, si è “lavato le mani” ed ha invitato una nota ai sindaci per invitarli a provvedere da sé.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell’immediato, a garanzia della sicurezza dei cittadini, la zona sarà transennata in modo meno provvisorio per evitare incidenti e impedire che qualcuno vada a pescare a ridosso della ringhiera sul mare . Per venerdì prossimo è indetta una conferenza dei servizi nel corso della quale sarà deciso chi deve intervenire e come.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento