menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lungomare, danneggiata la pista ciclabile: "Bisogna rimetterla in sicurezza"

La richiesta arriva dal vice presidente della seconda circoscrizione Campisi e dal presidente della commissione al patrimonio Tomarchio. Sulla pista ci sono ancora i resti di un auto che ha urtato i cordoli durante un incidente stradale

Ancora problemi per la pista ciclabile del lungomare. A causa di un incidente stradale un'auto ha divelto i cordoli e sulla pista ci sono ancora i resti lasciati dal mezzo e da uno scooter dopo il violento l'urto. Le protezioni metalliche appaiano completamente divelte e i pericoli per ciclisti e sportivi non mancano.

 "La parte di corsia riservata,  - afferma il presidente della commissione patrimonio Salvatore Tomarchio - nei pressi del viale Ulisse e di piazza Mancini Battaglia, è ora un percorso ad ostacoli a causa di una vettura che, forse, sbandando è finita all’interno della carreggiata azzurra distruggendo tutto. Un incidente che fortunatamente, in quel momento, non ha messo in pericolo la sicurezza e l’incolumità di tanti amanti dello jogging e della bicicletta che usano questo impianto. Per questo chiedo al sindaco Bianco di attivarsi immediatamente affinchè resti di protezioni metalliche, spuntoni di ferro e parti di auto siano rimossi subito dalla pista ciclabile. Una situazione altamente rischiosa dove l’ignaro pedone o ciclista rischia di farsi seriamente male".

Un immediato intervento di messa in sicurezza per il tratto finale della pista ciclabile di Catania è stato richiesto anche dal vice presidente della municipalità di “Picanello-Ognina- Barriera-Canalicchio” Alessandro Campisi e dakla consigliera della II circoscrizione Adriana Patella che affermano:"parti delle protezioni metalliche e resti di auto o scooter sono i pericoli che gli amanti dello sport devono evitare in un ampio tratto posto tra piazza Mancini Battaglia e la circonvallazione. In attesa che si faccia piena luce sulle cause di questo disastro l’amministrazione deve intervenire per ripulire l’are dai detriti e ripristinare nuovi protezioni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Ristrutturare

Ristrutturare low cost: ecco come comportarsi

Sicurezza

Risparmio di acqua ed energia: consigli e sistemi innovativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento