Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

Il 53enne stava percorrendo in bici la ciclabile quando si è accasciato nei pressi dell'hotel Nettuno. A prestare i primi soccorsi all'uomo è stato il medico sportivo della squadra di Calcio della Ternana, alloggiato nell'albergo

Un uomo di 53 anni, Salvatore D'Antone è morto nel primo pomeriggio di oggi al Lungomare: secondo le testimonianze raccolte dai carabinieri intervenuti sul posto, la causa sarebbe da attribuire a un arresto cardio circolatorio che lo avrebbe colto mentre andava in bici nei pressi dell'Hotel Nettuno. Ed è stato proprio dall'albergo che sono arrivati i primi soccorsi: il medico sportivo della squadra di Calcio della Ternana che alloggia lì, lo ha visto accasciarsi ed è intervenuto praticandogli il massaggio cardiaco. Sono stati inutili i tentativi di salvargli la vita, anche a seguito dell'intervento sul posto del personale del 118. I carabinieri hanno delimitato l'area. La zona è molto frequentata da persone che svolgono attività motoria e sportiva ed è stata teatro di un caso simile la scorsa estate. Sono stati tantissimi i messaggi di cordoglio che sono arrivati sulla pagina Facebook dell'uomo molto conosciuto in città.

Aggiornato alle ore 19.54 del 21 ottobre // aggiunte le generalità dell'uomo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento