rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Lutto cittadino per il disoccupato morto ustionato: dopo l'assemblea Nato

La giornata di lutto per Salvatore La Fata, il disoccupato edile morto ustionato, è stata fissata per lunedì 6 ottobre. Folla questo pomeriggio davanti la chiesa dei Cappuccini in via Plebiscito, presente uno striscione dei sindacati che invocano lo sciopero generale

Mentre Catania continua a rimanere "blindata" in vista del secondo e ultimo giorno di Assemblea parlamentare Nato, dagli uffici del Comune - impegnati in questi giorni ad ospitare il” gruppo speciale Mediterraneo e Medioriente della Nato” - arriva la comunicazione della  proclamazione di una giornata di lutto cittadino per la morte di Salvatore La Fata, il disoccupato edile morto nell’ospedale Cannizzaro per le ustioni riportate dopo essersi dato fuoco.  Folla commossa per l'ultimo abbaraccio alla salma davanti la chiesa dei Cappuccini in via Plebiscito, presente anche uno striscione dei sindacati che invocano lo sciopero generale.

Funerali di Salvo La Fata

La giornata di lutto che esprimerà il cordoglio della comunità catanese, è stata fissata per lunedì 6 ottobre, quando le bandiere della Repubblica italiana e dell’Unione europea negli uffici pubblici saranno esposte a mezz’asta e saranno sospese tutte le manifestazioni pubbliche.

OGGI I FUNERALI DI SALVATORE LA FATA

La decisione è stata "consigliata" dai sindacati e Bianco ha colto l'invito. "Questa giornata di lutto cittadino - ha detto Bianco - sarà un momento di raccoglimento nel dolore per una morte assurda, ma anche uno stimolo ad approfondire tutti insieme i temi del lavoro e della legalità, comprendendo che occorre fare il massimo sforzo affinché queste tragedie non debbano mai più accadere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutto cittadino per il disoccupato morto ustionato: dopo l'assemblea Nato

CataniaToday è in caricamento