Raid vandalico contro edifici di culto a Gravina: colpite due chiese d una Madonna

"Già sabato scorso - spiega il sindaco Domenico Rapisarda - queste persone inqualificabili avevano imbrattato con la vernice spray la statua realizzata da un nostro concittadino"

Foto M.Platania - Clicca per ingrandire

Gli edifici di culto di Gravina di Catania sono finiti al centro delle attenzioni di un gruppo di vandali, che negli ultimi giorni ha messo a segno ben quattro episodi di danneggiamento. Colpite alcune chiese e l'icona votiva della Madonna, installata nel parco Falcone Borsellino.

La condanna del primo cittadino

"Già sabato scorso - spiega il sindaco Domenico Rapisarda - queste persone inqualificabili avevano imbrattato con la vernice spray la statua realizzata da un nostro concittadino, disegnando scritte incomprensibili. La comunità locale si era subito mobilitata sollevando un'ondata di sdegno contro l'accaduto e proprio ieri sera si era svolta una veglia di preghiera cui io stesso avevo preso parte. Stanotte l'ennesimo atto vandalico ha dato il colpo finale: sarà necessario un restauro accurato, una semplice ripulitura non basterà. A tal proposito abbiamo già contatto l'artista che ha realizzato l'effige della Madonna".

Vandalizzate anche due chiese

Ma c'è di più. Nel loro delirio notturno, i vandali hanno deciso di sfogare la loro rabbia contro altri due edifici di culto. Imbrattate anche le facciate di una chiesa rupestre in contrada Valle Allegra e la centralissima chiesa di San Giuseppe in via Roma. "Abbiamo proceduto con le denunce contro ignoti. Il danno è importante - conclude il sindaco - ma ancora più grave è constatare come persone che definisco inqualificabili possano aver preso di mira riferimenti della cristianità, che fino ad ora non erano stati considerati punti sensibili".

Presa di mira anche una statua di Padre Pio all'interno dell'omonimo parco, tra via Gramsci e via Vittorio Emanuele, ancora una volta all'interno del comune di Gravina di Catania.

21222374_1472944856121233_1460388952_o-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento