Madre e figlio spacciano cocaina tra le vie di San Cristoforo

Dopo l'arresto della polizia, si trovano adesso ai domiciliari

Una “azienda a conduzione familiare” quella dei pregiudicati Roberto Nicolosi e Giovanna Sicali, madre e figlio arrestati dalla polizia mentre spacciavano cocaina tra la piazza Caduti del Mare e la via Plaja, a San Cristoforo. Gli agenti hanno notato un giovane vestito di scuro e con un cappellino il quale, alla vista della Volante, si è disfatto di un fazzoletto di carta, gettandolo sotto un’autovettura che si trovava lì parcheggiata.

I poliziotti lo hanno subito bloccato e controllato, recuperando il fazzoletto, al cui interno sono stati rinvenuti 5 involucri termosaldati contenenti cocaina. È così scattata la perquisizione presso l’abitazione del giovane, dove si trovava anche la madre. E proprio all’interno di un beauty case che la donna teneva in mano, è stata rinvenuta altra cocaina, in forma di pietra, oltre alla somma di 80 euro. La droga rinvenuta, per un peso complessivo di tre grammi, è stata sequestrata. Madre e figlio, in stato di arresto, sono stati condotti in questura e poi posti agli arresti domiciliari, in attesa del giudizio di convalida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento