Minacciata e maltrattata dal figlio tossicodipendente, chiede aiuto ai carabinieri

Gli inquirenti hanno evidenziato come la donna fosse stata costretta a vendere alcuni oggetti preziosi – ricordi di famiglia – pur di esaudire le richieste del figlio

foto archivio

La Procura distrettuale della Repubblica, nell’ambito di indagini a carico di S.A. di anni 43 indagato per il delitto di maltrattamenti in famiglia ed estorsione aggravata in danno dei genitori, ha richiesto ed ottenuto la misura cautelare della custodia in carcere eseguita dai carabinieri di Librino. Una via crucis patita tra le mura domestiche da questa madre a causa del figlio pregiudicato e tossicodipendente il quale, per circa vent’anni, l’ha sottoposta ad una lenta ma inesorabile azione vessatoria culminata in alcuni episodi che l’hanno costretta, aldilà dell’amore materno, a chiedere aiuto ai carabinieri.

Le indagini, coordinate dal pool di magistrati qualificati sui reati che riguardano la violenza di genere, hanno portato alla luce una serie di eventi caraterizzati da insulti (espressi anche alla presenza di persone estranee con epiteti irripetibili), minacce e percosse che hanno generato nella vittima una sofferenza psicofisica con la conseguente permanente frustrazione che ormai le impediva di vivere una vita dignitosa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli inquirenti hanno evidenziato come la donna fosse stata costretta a vendere alcuni oggetti preziosi – ricordi di famiglia – pur di esaudire le richieste del figlio e perfino, sotto minaccia, obbligata a rivolgersi ad uno spacciatore per acquistare delle dosi di cocaina. Il quadro probatorio raffigurato dagli investigatori non ha lasciato alcun dubbio al giudice che, accogliendo in toto la richiesta della Procura, ne ha ordinato l’arresto e la reclusione nel carcere di Catania a piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento