Cronaca

Sospesa per maltrattamenti, spari contro la casa della maestra

Tre colpi di arma da fuoco sono stati esplosi la notte scorsa contro l'abitazione dell'insegnante di scuola elementare 59enne

Tre colpi di arma da fuoco sono stati esplosi la notte scorsa contro l'abitazione dell'insegnante di scuola elementare 59enne di Aci Catena sospesa nei giorni scorsi per un anno per maltrattamenti e lesioni volontarie aggravate nei confronti dei suoi alunni. La donna ha presentato stamane una denuncia ai carabinieri dicendo di aver sentito delle esplosioni. Fori di proiettile sono stati trovati sulla porta di casa.

"Ho sentito tre colpi ma mi sembrava che fossero stati gli stranieri che abitano qui vicino. La mia stanza da letto è proprio di fronte alla porta dove hanno sparato. Ero nel letto e stavo guardando la tv ma non mi sono alzata. E' accaduto tutto in un attimo, non mi sono resa conto di quello che era successo". E' il racconto di una vicina di casa della maestra. In casa non risponde nessuno. Sono visibili i fori dei proiettili, che hanno trapassato il vetro e colpito uno scuro.

Il legale della maestra: "Non parla, è distrutta"

"La violenza non si combatte con altra violenza". Ha dichiarato il sindaco di Aci Catena Nello Oliveri. "Condanniamo fortemente l'inciviltà dell'atto che offende la città di Aci Catena e le istituzioni scolastiche. Il vile gesto è da condannare senza appello. In un paese civile non si fa giustizia da soli, ma ci si affida agli organi inquirenti preposti in cui pienamente confidiamo", conclude.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospesa per maltrattamenti, spari contro la casa della maestra

CataniaToday è in caricamento