Cronaca

Mafia, gli affari del clan etneo Laudani a Milano: 15 persone arrestate

L'operazione della Dda ha fatto emergere il coinvolgimento dell'associazione mafiosa catanese all'interno di supermercati Lidl e società di vigilanza con appalti relativi alla sicurezza all'interno del tribunale milanese

I militari del nucleo polizia tributaria della guardia di finanza di Varese e gli uomini della questura di Milano stanno eseguendo, su ordine del Gip di Milano e su richiesta della Dda lombarda, 15 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di soggetti a vario titolo accusati di far parte di un'associazione per delinquere che ha favorito gli interessi, in particolare a Milano e provincia, della famiglia mafiosa catanese dei Laudani. 

Nell'operazione che coinvolge il consorzio delle società di vigilanza che ha in appalto la sicurezza del tribunale di Milano sarebbero emersi rapporti tra alcuni dirigenti delle società coinvolte e messe in amministrazione giudiziaria, e personaggi ritenuti appartenenti alla famiglia mafiosa etnea. Inoltre sono state poste in amministrazione giudiziaria quattro direzioni generali della società di grande distribuzione Lidl, a cui fanno riferimento circa 200 punti vendita.

Sono in corso oltre 60 perquisizioni tra Lombardia, Piemonte, Puglia e Sicilia, ma anche sequestri preventivi di beni immobili, quote sociali, disponibilità finanziarie nonchè ordinanze di amministrazione giudiziaria. Inoltre, polizia di stato e guardia di finanza stanno dando esecuzione, in provincia di Catania, ad un decreto di fermo di indiziato di delitto, emesso dalla direzione distrettuale antimafia di quella sede, nei confrontidi due indagati accusati di far parte della cosca mafiosa riconducibile alla famiglia dei Laudani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, gli affari del clan etneo Laudani a Milano: 15 persone arrestate

CataniaToday è in caricamento