Cronaca

Arresti per i “Cursoti Milanesi” e Santapaola-Ercolano: in carcere “Masi peri’ i poccu” e Vincenzo Grasso

Nell’ambito dell’attività volta a rintracciare destinatari di provvedimenti restrittivi, la polizia ha eseguito ordini di arresto disposti dall’Autorità giudiziaria

Nell’ambito dell’attività volta a rintracciare destinatari di provvedimenti restrittivi, la polizia ha eseguito ordini di arresto disposti dall’Autorità giudiziaria. In particolare, personale della squadra mobile ha arrestato Tommaso Tiralongo, conosciuto come “Masi peri’ i poccu”, pluripregiudicato destinatario di Ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso in data 11 febbraio 2021, dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Catania, dovendo espiare la pena di anni 13 e mesi 9 di reclusione, per reati in materia di stupefacenti, il provvedimento restrittivo, è relativo alla condanna, divenuta definitiva, per il delitto di associazione per delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti, reato per il quale Tiralongo era stato arrestato dalla Mobile il 3 aprile 1998 e il 3 aprile 2013 nell’ambito dell’operazione “Indipendenza” insieme ad altri 13 appartenenti al sodalizio criminale mafioso denominato “Cursoti Milanesi” scardinando una redditizia piazza di spaccio nel rione cittadino San Berillo Nuovo di cui era uno dei promotori.

E ancora, la squadra mobile ha arrestato Vincenzo Grasso, (cl.1988) - pregiudicato destinatario di destinatario di Ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso in data 10 febbraio 2021, dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Catania - dovendo espiare la pena di anni 6 e mesi 10 di reclusione, per reati in materia di stupefacenti, il provvedimento restrittivo, è relativo alla condanna, divenuta definitiva, per il delitto di associazione per delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti nonché reati in materia di armi, con l’aggravante di avere commesso il fatto al fine di favorire l'attività dell'associazione mafiosa l’organizzazione mafiosa Santapaola-Ercolano, reato per il quale Grasso era stato arrestato l’11 gennaio 2016 dalla squadra Mobile etnea nell’ambito dell’operazione denominata “Kiss”.

Le indagini hanno permesso di accertare che il sodalizio riforniva una “piazza di spaccio” nel quartiere cittadino di San Giorgio e riconducibile alle attività criminali dell’organizzazione mafiosa Santapaola - Ercolano, in particolare a quelle della squadra di “San Cocimo”, storicamente facente riferimento a Maurizio Zuccaro, esponente di spicco della citata cosca in atto detenuto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresti per i “Cursoti Milanesi” e Santapaola-Ercolano: in carcere “Masi peri’ i poccu” e Vincenzo Grasso

CataniaToday è in caricamento