Mafia, arrestato uomo di vertice della cosca Ercolano-Santapaola

La polizia lo ha intercettato in Romania, in una piccola cittadina a 100 chilometri da Bucarest. L'ex latitante Orazio Magrì è stato catturato. Era ricercato dallo scorso luglio del 2012

La polizia lo ha intercettato a Curtea de Arges, piccola cittadina romena a 100 chilometri da Bucarest. L'ex latitante Orazio Magrì, sfuggito a due mandati di cattura, è stato arrestato in Romania. Uomo di vertice della cosca Ercolano-Santapaola, Il boss era ricercato dal luglio del 2012, quando era fuggito dalla cattura.

Un ordine di arresto, infatti, lo aveva raggiunto per avere avuto un ruolo da capo nella guerra tra i Nizza, santapaoliani di ferro, e gli Arena per il controllo dello spaccio a Librino: un affare che fruttava un milione di euro al mese. A suo carico anche l'accusa di concorso nell'omicidio di Sebastiano Paratore il cui cadavere fu trovato carbonizzato ad Aci Catena l'11 marzo 2005.

Magrì si muoveva ancora con la Mercedes, la stessa che utilizzava alla "Civita". In Romania forse non aveva solo cercato un posto per fuggire alle manette: il sospetto è che coltivasse interessi economici in un'area preferita per fare affari, non solo nella droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento